Edizione 2017
giovedì 30 marzo 2017
Definito il percorso di gara

Una panoramica del percorso di gara sul Pian di Neve
Una panoramica del percorso di gara sul Pian di Neve

Con l'ultimo sopralluogo di oggi è stato definito il percorso di gara, che prevede 48 km di sviluppo e 4000 metri di dislivello positivo. La gara maschile partirà alle 5.30 da località Tonalina (1.630 metri) con la prima salita verso i 2585 metri di Passo Paradiso, quindi altra ascesa ai 2.996 metri di Passo Presena, dove è previsto il primo cambio pelli. Discesa poi verso i 2403 metri del Lago Mandrone, per un ulteriore cambio assetto per giungere ai 3.250 metri del “Canalino Ski Raid”. Si prosegue quindi verso le Lobbie con un suggestivo passaggio proprio sulla terrazza del rifugio "Ai Caduti dell’Adamello". Da lì, l’ascesa verso Cresta Croce e il cannone a quota 3.300 metri. L’immensa distesa del Pian di neve porterà gli atleti sulla cima dell’Adamello, il punto più alto della gara con i suoi 3.539 metri. Seguirà lo scollinamento verso i 3390 metri del Passo degli Italiani, quindi la discesa lungo il versante Nord del Corno Bianco, la risalita ai 3.230 metri di Passo Venezia, per poi scendere lungo lo splendido itinerario del Pisgana, passando per i 2.530 metri dell’omonimo lago, quindi gli ultimi 10 km sino ai 1.250 metri del traguardo di Ponte di Legno. Per le donne stesso percorso, ma con partenza più in quota, ai 2.585 metri di Passo Paradiso alle ore 6.00.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,438 sec.