ISMF World Cup
giovedì 16 dicembre 2021
Arno Lietha ed Emily Harrop vincenti nella Sprint di oggi

Il primo atto della Coppa del Mondo di skialp è stato caratterizzato dalla perentoria e preventivata vittoria dello svizzero Arno Lietha in campo maschile, ma pure dalla prima affermazione nel massimo circuito per la ventiduenne francese Emily Harrop. Sono loro gli assoluti protagonisti della prima gara Sprint di skialp organizzata dopo la promozione della specialità a disciplina olimpica, in vista dell’appuntamento di Milano-Cortina 2026, disputata oggi sui tracciati di Pontedilegno - Tonale. Una sfida in notturna sul percorso spettacolare disegnato dagli organizzatori dell’Adamello Ski Team sull’anfiteatro della pista che si affaccia sul centro abitato di Pontedilegno.
Per quanto riguarda i successi di categoria, vittoria under 23 per lo svizzero figlio d’arte Matteo Favre e per l’italiana Katia Mascherona. Tra gli under 20, infine, si sono imposti l’elvetico Robin Bussard e la spagnola Maria Cosa Diez.

Da segnalare una nota decisamente positiva. Nel pieno rispetto delle normative anti Covid e del protocollo ISMF, in questa gara è tornato a farsi sentire il tifo del pubblico, mentre chi non è riuscito a raggiungere il prestigioso comprensorio sciistico lombardo ha potuto seguire le fasi salienti in diretta streaming.
Nel team Italia, in particolar modo per quanto riguarda gli atleti valtellinesi, regnava un clima di grande tristezza per la notizia della scomparsa di Jacopo Compagnoni, amico di tanti ragazzi in gara nella sprint inaugurale di Coppa del Mondo.
Come da programma, a metà pomeriggio, i primi a scendere in pista sono stati i concorrenti delle categorie giovanili, che si sono sfidati prima nelle qualifiche e poi via via sino alle finali. Verso le 18 è poi stata la volta del settore assoluto femminile e maschile. Ai blocchi di partenza, in rappresentanza di ben 18 nazioni, vi era il gotha della specialità, eccezion fatta per il Campione Mondiale in carica, lo svizzero Iwan Arnold, fermo ai box a causa di alcuni acciacchi.
Nella finale femminile è arrivata una vittoria a sorpresa per la francese Emily Harrop, al primo successo in Coppa del Mondo, davanti alla connazionale Lena Bonnel e alla valtellinese di Albosaggia Giulia Murada. In finale, con il sesto tempo, ci è arrivata anche la neo campionessa italiana Mara Martini.
Al maschile successo annunciato per il forte specialista svizzero Arno Lietha, che ha preceduto il norvegese Hans Inge Klette e il francese Thibault Anselmet. Quarto posto per Robert Antonioli, che non è riuscito a centrare il podio per pochi secondi. Prima classificata nella under 23 femminile è l’azzurra Katia Mascherona, davanti alla francese Perrine Gindre e all’italiana Samantha Bertolina.
Al maschile è arrivato il successo del figlio d’arte Matteo Favre, capace di precedere i fratelli Giovanni e Alessandro Rossi.
Successo dello svizzero Robin Bussard nella under 20 maschile, precedendo sul traguardo i due spagnoli Marc Radua Ivern e Ot Ferrer Martinez. In finale anche i due italiani Rocco Baldini e Marco Salvadori, che hanno concluso al quinto e sesto posto.
La Spagna può sorridere anche grazie all’affermazione di Maria Costa Diez in campo femminile, davanti all’italiana di Sondrio Silvia Berra e alla svizzera Thibe Deseyn, protagoniste di una gara che ha perso subito per il distacco di uno sci la favorita Caroline Ulrich, strepitosa in semifinale. Appena fuori dal podio la premanese Erika Sanelli.

Archiviata la prima prova dedicata ai velocisti, il programma del primo weekend del massimo circuito internazionale proseguirà domani (ore 14.30) con la gara Vertical, sempre a Pontedilegno. Una sfida di sola ascesa lungo le rampe della pista Corno D’Aola, con possibilità di seguire la diretta streaming sul sito ufficiale della IFSM e su quello della gara. Sabato giornata di riposo e supervisione del percorso in vista del gran finale, la individual race, che si terrà al Passo Tonale e sul ghiacciaio Presena con start alle 9.30.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,469 sec.