Edizione 2015
domenica 12 aprile 2015
Le interviste alle protagoniste della gara

Le parole delle big dopo la competizione.

Mireia Varela Mirò
«Tornare a gareggiare dopo un anno di stop ed ottenere risultati come questo è davvero magnifico. L’Adamello è una gara durissima, impegnativa, che richiede la massima concentrazione sino al traguardo di Ponte di Legno. E’ la vittoria più bella della mia carriera».

Laetitia Roux
«Tre partecipazioni all’Adamello e tre vittorie con Mireia: incredibile. Sono davvero felice della nostra gara che voglio condividere con il pubblico che ci ha sostenuto lungo il percorso, davvero un valore aggiunto al nostro sforzo. È stata una gara dura, ma in un contesto paesaggistico strepitoso».

Elena Nicolini
«Una giornata di grazia. Fisicamente stavo bene e in questa occasione ho dato una mano alla mia compagna Katia. Lei mi aveva tirato ai mondiali. Le gare a coppie sono così, ci si aiuta a vicenda. Il nostro obiettivo era salire sul podio e ci siamo riuscite, tenendo un ritmo alto. Non potevo chiedere di meglio: prima volta all’Adamello e subito podio».

Katia Tomatis:
«La forma oggi non era delle migliori, ho faticato tutta la gara, ma grazie ad Elena siamo riuscite a concludere con un eccellente piazzamento. D’altronde non è semplice tenere il ritmo elevato per tutta la stagione, soprattutto in gare impegnative come questa».

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,78 sec.