Edizione 2017
sabato 1 aprile 2017
Domani 350 coppie in gara all'Adamello Ski Raid

Le 350 coppie che domani mattina animeranno la sesta edizione dell’Adamello Ski Raid sono sfilate, una per una, lungo il percorso che al palasport di Ponte di Legno li ha portati ad accreditarsi e a ritirare il materiale annoverato dal pacco gara. Intorno a loro le numerose vette che domani dovranno raggiungere, percorrendo 45 km di sviluppo e 3.900 metri di dislivello positivo, prima di tagliare il traguardo, posizionato allo stesso palasport.
Per i big c’è stato spazio anche sul palco, visto che i pettorali agli atleti di punta sono stati consegnati dalle guide alpine Silvio Mondinelli e Andrea Faustinelli prima della presentazione dettagliata del percorso, modificato in alcuni punti per la scarsità di neve. La buona notizia è che, salvo qualche piccola nevicata alle quote più alte, il meteo sarà dalla parte dei concorrenti, che troveranno lo zero termico fra i 2.000 e i 2.500 metri. Alla partenza i gradi saranno 2 e a Passo Venezia -12. Sono state eliminate dal tracciato la vetta dell’Adamello e la discesa del Pisgana. I cancelli saranno posizionati a Passo Presena, dove è stato allestito un piccolo stadio per accogliere gli spettatori, con tempo limite due ore e 10 minuti, al Passo della Lobbia, tempo limite 5 ore e 15 minuti e al Passo Adamello, tempo limite 7 ore e 30 minuti.
La gara maschile partirà alle ore 6 da località Tonalina con la prima salita verso i 2.585 metri di Passo Paradiso, quindi altra ascesa ai 2.996 metri di Passo Presena, dove è previsto il primo cambio pelli. Discesa poi verso il Lago Mandrone, da affrontare con la massima cautela per la presenza di sassi ben segnalati, dove avrà luogo un ulteriore cambio di assetto per giungere al Passo Tre Denti e poi al Corni di Bedole (3.100 metri), dal quale comincerà la discesa lungo il Canalino Skiraid verso il Pian di Neve. Da lì si salirà verso il Passo della Lobbia (3.040 metri) e si continuerà fino a Cima Cresta Croce, arrivando al cannone della Grande Guerra. Quindi le coppie scenderanno nuovamente lungo il Pian di Neve in direzione Cima Adamello, toccando il Passo degli Italiani (3.390 metri), dal quale prima si scenderà e, poi, dopo il cambio pelli, si salirà verso Passo Venezia (3.230). Lungo la Valle del Pisgana gli atleti raggiungeranno quota 3.100 metri, dove, dopo un cambio di assetto, risaliranno ai Corni di Bedole e da lì scenderanno dal Pisganino verso Ponte di Legno fino a quota 2.100 con gli sci, poi a piedi per circa 20 minuti, poi sulla pista che porta dal Passo del Tonale a Ponte di Legno di nuovo con gli sci. L’arrivo, da raggiungere a piedi, è fissato al palazzetto.
In gara ci sarà anche un team di RaiSport, composto dai trentini Daniele Cappelletti ed Alex Salvadori, che saranno impegnati in duplice veste, come squadra che lotta per le posizioni di vertice e come inviati della rete nazionale. Mercoledì 5 aprile in prima serata (ore 20.20) è previsto uno speciale di 50 minuti sull’evento del quale saranno protagonisti.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,423 sec.